Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 aprile 2017 5 07 /04 /aprile /2017 23:45

   Il Consiglio di Stato ha evaso in data 28 marzo i ricorsi interposti

  contro punti specifici della variante del Piano particolareggiato

   di Villa Argentina.

 

  1. Delle censure sollevate (generali e puntuali) dai ricorrenti, cittadini di Mendrisio e membri del Comitato Parco di Villa Argentina:

    Quattro sono state accolte parzialmente o totalmente:

  • la proposta di estensione della protezione quale bene culturale di interesse cantonale su una vasta porzione della parte alta del parco di Villa Argentina (fondo mapp. 3043: area collinare con muro del belvedere, area pianeggiante retrostante, muri perimetrali):

    questa richiesta ha motivato l’inoltro del ricorso interposto nel 2015; è un punto essenziale e quindi non possiamo che esprimere soddisfazione (anche se avremmo desiderato una protezione completa) cfr. cartina allegata;

  • l’estensione del perimetro di rispetto cantonale a tutela del complesso di Villa Argentina e del Vecchio Ospedale (bene culturale di interesse cantonale), come già chiesto dal Dipartimento ma respinta da Municipio e maggioranza del Consiglio comunale;

  • alcune modifiche puntuali dell’articolo 7 delle Norme di attuazione per il comparto B (parco-giardino attorno alla villa, già tutelato come BC di interesse cantonale) e per il comparto F (l’USI/Accademia dovrà rispettare gli indici e i parametri edilizi previsti, senza godere di eccezioni). Tali modifiche sottomettono alla Legge sui beni culturali qualsiasi intervento nel comparto di Villa Argentina: una garanzia indispensabile per diminuire il più possibile la minaccia di interventi sconsiderati in quest’area di grandissimo valore culturale, artistico e paesaggistico;

 

  • purtroppo il CDS ha respinto la richiesta di togliere la possibilità di edificare nel comparto A1 (area del mapp. 3043 confinante con l’Istituto per minorenni Paolo Torriani): l’Accademia/USI potrà espandersi in quest’area del Parco storico, laddove il Comitato Parco di Villa Argentina proponeva di prevedere l’insediamento di orti comunali e scolastici. Il Governo ha comunque imposto la tutela del muro di cinta del comparto, onde escludere una sua possibile demolizione (come la proposta municipale contemplava)

  • constatiamo con estremo stupore come il Governo abbia totalmente ignorato la presa di posizione degli esperti del Gruppo di lavoro per la conservazione dei giardini storici della sezione svizzera dell’associazione ICOMOS (associazione internazionale di esperti che ha elaborato la Carta dei giardini storici – Carta di Firenze!), prodotta dai ricorrenti quale ulteriore mezzo di approfondimento e valutazione della variante e del valore del Parco storico.

  • La volontà di non confrontarsi con i molti punti sollevati dal parere degli esperti del Gruppo di lavoro per la conservazione dei giardini storici ICOMOS è rivelatrice dell'approccio e della scelta politica del Governo di favorire l'espansione dell’USI/Accademia, malgrado gli esperti dell'ICOMOS avessero consigliato di rinunciare a qualsiasi ulteriore costruzione (dopo quella dell’edificio Canavee 1 che ha condotto alla distruzione di manufatti originali, dei quali la Carta dei giardini storici prevedeva invece la tutela).

  • Il timore di incorrere in una procedura espropriativa del valore di svariati milioni di franchi ha condotto il Governo a questa decisione di "compromesso"; il Municipio ha infatti sempre, ancora in occasione del sopralluogo del 12 gennaio, minacciato di non procedere all’acquisto del mappale 3043 in caso di decisione del Governo di non confermare la zona edificabile A1.

  • Inoltre, il Governo ignora anche l'appello sottoscritto dal prof. arch. Luigi Zangheri, già presidente del Comité international des jardins historiques et paysages culturels ICOMOS-IFLA e docente di Storia del giardino e del paesaggio e di Restauro dei parchi e giardini storici alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze; dall'arch. Marco Martella, scrittore, storico dei giardini, Département des Hauts de Seine, dall’arch. del paesaggio FSAP Heiner Rodel, responsabile elenco giardini storici ICOMOS/FSAP Cantone Ticino, dall'arch. Fabio Reinhart, già prof. di architettura ETH Zurich e dal prof. arch. Benedetto Antonini, Vicepresidente Società ticinese per l’arte e la natura (STAN).

  • I ricorrenti si riservano di valutare la possibilità di interporre un ricorso (cautelativo) al Tribunale amministrativo contro la decisione del Governo: tale ricorso sarebbe ritirato non appena la proposta di estensione della protezione quale bene culturale di interesse cantonale su una vasta area della parte alta del parco di Villa Argentina divenisse una decisione formale cresciuta in giudicato. Senza la garanzia della protezione come Bene Culturale d'interesse cantonale i rischi di ulteriori impoverimenti della ricchezza culturale e artistica del comparto persisterebbero.

  • Destano profonda preoccupazione le considerazioni di ordine “paesaggistico” contenute nella decisione governativa; su di esse si tornerà al momento opportuno e in modo approfondito poiché sono in contrasto con la presa di posizione degli esperti del Gruppo di lavoro per la conservazione dei giardini storici ICOMOS e le carte internazionali vigenti in materia.

Tiziano Fontana, Eugenio Zippilli, prof. Flavio Medici, dr. med. Sergio Arma, Giampaolo Baragiola, Claudia Crivelli Barella

  1.  

     

Presa di posizione dei ricorrenti, membri del Comitato Parco di Villa Argentina, alla decisione del Consiglio di Stato
Presa di posizione dei ricorrenti, membri del Comitato Parco di Villa Argentina, alla decisione del Consiglio di Stato
Presa di posizione dei ricorrenti, membri del Comitato Parco di Villa Argentina, alla decisione del Consiglio di Stato
Presa di posizione dei ricorrenti, membri del Comitato Parco di Villa Argentina, alla decisione del Consiglio di Stato

Condividi post

Repost 0
parcodivillaargentina.over-blog.it - in Battaglia per il Parco
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di parcodivillaargentina.over-blog.it
  • : salvaguardare il Parco di Villa Argentina (Mendrisio) come bene comune; riflettere sul territorio e sul paesaggio del Mendrisiotto e sulla qualità di vita dei suoi abitanti
  • Contatti